L’Aspartame

0
202
Aspartame
Aspartame

L’Aspartame

L’aspartame e’ un edulcorante, dolcificante ed esaltatore di sapidita’ artificiale. Pur avendo la stessa quantita’ di calorie del saccarosio, il suo potere dolcificante e’ circa 200 volte maggiore, motivo per cui ne sono necessarie piccolo quantita’ per dolcificare cibi e bevande. L’aspartame e’ stato scoperto per caso nel 1965 per caso dal chimico James. Schlatter che scopri la sua dolcezza sintetica leccandosi il dito contaminato da aspartame.

Danni a lungo termine

L’aspartame causa danni “lenti e silenziosi” in tutte quelle persone che sono cosi sfortunate da non avere reazioni immediate e che non hanno quindi un motivo per evitarlo. Potrebbero volerci uno, cinque, dieci, quaranta anni ma alla lunga si manifesteranno gravi problemi( alcuni reversibili e altri no) per tutte quelle persone che ne fanno uso abituale.

Il metanolo e’ un veleno mortale, esso causo la morte e la cecita’ di molti consumatori di vino qualche anno fa. Il metanolo viene liberato gradualmente nel piccolo intestine quando il gruppo metilico dell’aspartame incontra l’enzima chimo-tripsina. Il metanolo viene considerate un veleno ad accumulo, grazie al bassissimo tasso di escrezione una volta assorbito. All’interno del corpo il metanolo si trasforma in acido formico ed in formaldeide, una neurotossina mortale.

L’aspartame ha rappresentato piu’ del 75% di tutti gli effetti collaterali segnalati all’ARMS e la stessa FDA ammette che soltanto il 1% di coloro che hanno dei problemi alla consumazione di quello che mangiano lo comunica all’amministrazione; questo vuol dire che I 10.000 reclami ricevuti potrebbero in realta’ quantificarsi intorno a un milione. La maggior parte delle vittime non hanno nessun indizio o informazione sul fatto che possa essere l’aspartame la causa di molti dei loro problemi.

L’aspartame si converte in sottoprodotti pericolosi per I quali non esistono contromisure naturali. Lo stomaco vuoto di una persona a dieta accelera queste conversioni e ne amplifica i Danni. I componenti dell’aspartame vanno dritti al cervello, causando forte emicranie, confusione mentale, convulsioni e problemi di equilibrio. I ratti e gli altri animali usati come cavie di laboratorio sono poi morti a causa di tumori a cervello.

L’aspartame peggiora o imita i sintomi delle seguenti malattie: fibromialgia, artrite,sclerosi multipla, lupus, diabete e complicazioni diabetiche, linfoma, problemi di concentrazione, attacchi di panico, depressione e altri problemi psicologici, difetti di nascita, sindrome di affaticamento cronico.

La quantita’ di metanolo ingerita grazie all’aspartame e, senza precedenti nella storia umana. Il metanolo che si ingerisce dal succo di frutta si avvicina neanche lontanamente alla quantita’ di metanolo ingerita con l,assunzione di aspartame, particolarmente per le persone che ingeriscono ogni giorno da uno a tre litri di bevande dietetiche. Diversamente dal metanolo che deriva dall’aspartame, il metanolo dai prodotti naturali probabilmente non viene assorbito o non viene convertito nei relative metaboliti tossici in misura significativa.

I prodotti che contengono aspartame il piu’ delle volte forniscono poche o nessuna delle sostanze nutritive che possano proteggere dall’avvelenamento cronico da metanolo e spesso vengono consumati fra i pasti. Le persone che ingeriscono questi prodotti per seguire una dieta a basso contenuto calorico spesso hanno delle carenze nutrizionali maggiori rispetto alle persone che bevono spremute fresche. Le persone con determinati problem di salute o che usano determinate droghe possono essere molto piu’ suscettibili all’ avvelenamento cronico del metanolo. Un avvelenamento lento dovuto all’assunzione prolungata di queste sostanze sfocera’ in malattie croniche ed in effetti collaterali. Molte malattie croniche che sembrano comparire improvvisamente in realta’ sono maturate gradualmente nel corpo per molti anni.

Un numero crescente di ricerche indica che molta gente e’ altamente sensibile anche a dosi bassissime di formaldeide nell’ambiente. L’esposizione ambientale alla formaldeide e da ingestione di metanolo derivato dall’aspartame probabilmente ha un effetto cumulative deleterio.

SHARE

LEAVE A REPLY