I condimenti: esaltiamo il sapore

0
214

Un antico proverbio sostiene che bisognerebbe  coinvolgere nel rito del condimento almeno quattro persone:un saggio per il sale, un avaro per l’aceto, un prodigo per l’olio e un pazzo per rimescolare. Stabilito che quattro persone sono troppe, riassumiamo dicendo che non serve esagerare e mettiamo poco di tutto. Il sapore va esaltato non coperto. In inglese si chiamano dressing, ma a me piace considerarle come rifiniture. Sono i condimenti aromatici, cioè l’olio, burro, aceto e sali aromatizzati. Molto facili da preparare in casa, costituiscono un valido aiuto per insaporire insalate  e non solo, precisando che quando parlo do olio di oliva mi riferisco solo ed esclusivamente a un ottimo extravergine.

Olio aromtaizzato ad aglio

L’aglio fa da protagonista, ma possiamo aggiungere erbe aromatiche a piacere: credo siano molto adatti prezzemolo e rosmarino, ci servirà un vasetto a chiusura ermetica.

Ingredienti: 500 ml di olio di oliva, un spicchio di aglio sbucciato, 2 ciuffi di prezzemolo tritato sottile o un rametto di rosmarino.

Versiamo nel vasetto l’olio e aggiungiamo lo spicchio di aglio; possiamo anche tritarlo. Aggiungiamo l’erba aromatica scelta, lavata ed asciugata, chiudiamo e lasciamo riposare per una settimana al buio. Filtriamo quindi molto bene, ed ecco il nostro olio aromatizzato pronto per l’uso. Provatelo anche per condire solo delle patate bollite: la differenza è notevole.

Olio aromatizzato al basilico

Ingredienti: 500 ml do olio di oliva, un ciuffo di basilico, un spicchio d’aglio, un pezzo di scorza di limone, 6 grani di pepe nero.

Mettiamo tutti gli ingredient in una bottiglia e la chiudiamo. La sistemiamo in una casseruola riempita di acqua calda fino a che questa non si raffredda. Poi facciamo riposare per cinque giorni e filtriamo.

Olio aromatizzato  al peperoncino

Ingredienti: 500 ml di olio di oliva, 20 peperoncini secchi

Mettiamo il tutto in una bottiglia e tappiamo. Lasciamo rposare per 20 giorni al buio, agitando la bottiglia ogni giorno, prima di filtrare.

Burro aromatizzato

Non è una ricetta, ma  è  un’idea. Prendendo del burro morbido lo si può mescolare con erbe aromatiche, pesta di olive, pasta di acciughe, buccia di agrumi tritata, aglio, spezie. Si può usare su carne, pesce e verdure, condire e mantecare i risotti. Provate ad insaporire  del burro con il prezzemolo e mettetelo su delle semplici fettine cotte sulla bistecchiera. 

Ingredienti: burro 80 g, erbe o aromi a scelta.

Mescoliamo il burro a temperatura ambiente con una frusta ( facendo attenzione a non riscaldarlo) con l’aroma, lo avvolgiamo in carta da forno  e lo rimettiamo nel frigo, se troppo morbido mettiamo in un contenitore vestito con carta da forno della forma desiderata e mettiamo nel frigorifero. Al momento dell’usarlo lo taglieremo molto sottile con un coltello. Ne basta poco anche per insaporire delle bruchette veloci.

Citronnette

Tipica francese, è considerata una salsa, non si conserva ma viene preparata al momento.

Ingredienti: il succo di un limone, 5-6 cucchiai di olio di oliva, un cucchiaio di senape, 1/2 cucchiaino di sale, pepe.

Filtriamo il succo di limone ottenuto  e lo versiamo in un vasetto di vetro dotato di coperchio. Aggiungiamo il sale, il pepe, l’olio di oliva, la senape, richiudiamo e agitiamo bene, fino a ottenere un composto ben amalgamato.

Aceto alle erbe

Ingredienti: 1 L  di aceto bianco, 2 coste di sedano, 2 spicchi di aglio sbucciato, dragoncello, chiodi  di garopfano, menta, un cucchiaio di pepe in grani.

Suddividiamo l’aceto in due vasetti. In uno mettiamo una costa di sedano, un spicchio d’aglio, il dragoncello e i chiodi di garofano;nell’altro la seconda costa  di sedano, il secondo spicchio d’aglio, la menta e il pepe nero. Lasciamo in infusione 20 giorni e poi filtriamo. ottimi su insalate fresche, carni arrostite.

Aceto ai lamponi

Questa idea originale ci permette  di ottenere un insolito gusto agrodolce  che si accompagna altrettanto bene con il dolce di macedonie e gelati e il salato delle insalati verdi.  Al momento di condire va però abbinato a un olio di oliva delicato ( cultivar delicato troviamo sul lago di Garda).

Ingredienti: 1l di aceto di mele o di vino bianco non troppo acido, 500 g di lamponi freschi.

Laviamo i lamponi e li asciughiamo molto bene. Li mettiamo in una ciotola con l’aceto e copriamo, lasciando macerare il  tutto per due giorni, quindi versiamo in una pentola e portiamo a bollore.  Filtriamo e  versiamo, quando ancora l’aceto è bollente, in bottiglie di vetro con tappo ermetico. Si conserva al riparo della luce.

Sale alle erbe

Ingredienti: 300 g di sale grosso grezzo, 4 foglie di salvia, 4 cucchiai di rosmarino essicato.

Mettiamo tutto nel mixer, tritiamo e mettiamo ad asciugare su fogli di carta da cucina per mezza giornata o se no su una teglia sopra il forno ( in alto al asciutto, il sale va protteto dall’umidita). Poi trasferiamo il tutto in vasetti di vetro da cucina da 500 ml con tappo ermetico ( non vanno riempiti tutti) e conserviamo a temperatura ambiente, lontano dall’umidita e da fonti di luci o calore.

 

LEAVE A REPLY